TASSA Pneumatici fuori uso

TASSA Pneumatici fuori uso. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (GU 131 del 8/6/2011) del Decreto 11 aprile 2011 n° 82, è entrato in vigore a partire dal 9 giugno 2011 l’art. 228 del cosiddetto Codice Ambientale (D.Lgs. 152/2006) relativo ai Pneumatici Fuori Uso (PFU). L’articolo 228 del D.Lgs 152/2006 ha fissato i principi relativi alla gestione dei pneumatici fuori uso, attribuendone la responsabilità ai produttori e importatori che, per far fronte agli oneri che derivano da questo obbligo, applicheranno un “contributo ambientale” su ogni pneumatico venduto ed immesso nel mercato nazionale. Questo significa che dal 7 settembre 2011 bisognerà pagare una eco-tassa per gomma.

Il contributo ambientale a pneumatico non è una tassa, ma l’importo necessario per contribuire al completo trattamento dei Pneumatici Fuori Uso (PFU).

Si tratta della razionalizzazione di un costo che l’automobilista oggi sostiene già, che verrà solo reso trasparente rispetto al prezzo del pneumatico: sarà versato solo dagli acquirenti di pneumatici e sarà finalizzato esclusivamente al finanziamento delle operazioni di raccolta e recupero, sotto il controllo del Ministero dell’Ambiente.